giugno 28th, 2011

Le dieci regole d’Oro

by Marco Gialdi

Se ci avete seguito sulla pagina facebook nelle ultime settimane saprete sicuramente che abbiamo pubblicato alcuni consigli utili per rendere l’utilizzo delle stampanti più sostenibile.

Siccome crediamo siano utili li riportiamo qui di seguito:

1. Spegnere la stampante prima di uscire dall’ufficio e tenerla spenta a casa quando non si usa: si consuma meno energia.

2. Non stampare se non e’ necessario: si risparmiano carta, energia e cartucce.

3. Prima di cambiare la cartuccia provare a toglierla e rimetterla: si risparmia inchiostro utilizzandola fino al reale esaurimento.

4. Usare un ecofont o stampare in qualita’ bozza: si risparmia inchiostro.

5. Stampare fronte retro: si rispamia carta.

6. Non stampare a colori se non e’ indispensabile: si risparmia inchiostro.

7. Con le stampanti laser meglio mandare in stampa tutte le stampe della giornata nello stesso momento: si risparmia energia e si guadagna in qualita’.

8. A intervalli regolari far pulire o sostituire dal tecnico i rullini di presa carta: si risparmia carta riducendo gli inceppamenti.

9. Riutilizzare le stampe non utilizzate sfruttando anche l’altro lato della carta: si risparmia carta

10.Utilizzare cartucce rigenerate: si producono meno rifiuti e si risparmiano soldi.

Invece qui trovate il PDF che potrete scaricare, stampare (ma solo se veramente necessario)  e appendere vicino alle vostre stampanti così che anche i vostri colleghi possano avere un comportamento più sostenibile in ufficio.

aprile 11th, 2011

AQUILA99_FREE

by Marco Gialdi

Sono le 2:00 del mattino quando arriviamo a L’Aquila e raggiungiamo la fiaccolata, siamo stanchi per il viaggio ma abbiamo voglia di fare, di iniziare subito. C’è qualcosa di strano, una sensazione che non riusciamo a definire, ma è forte, tangibile. Forse il freddo, smettiamo di pensarci e ci avviciniamo ad un gruppo di persone che come noi aspettano la fiaccolata. Con noi c’è Pluto, un meticcio sopravvissuto al sisma e diventato mascotte ad honorem della città. Siamo stranieri, ma le coccole e l’affetto non hanno cittadinanza, e poi lui pare gradire. Si vedono i primi lumi, il serpentone di Aquilani sta arrivando, troviamo un angolo comodo che ci garantisca una buona visuale ed aspettiamo. Eccola finalmente, la fiumana di gente che cammina in silenzio. Il silenzio, ecco la sensazione strana che ci aveva accolti poco prima. La totale assenza di rumore di fondo, quello tipico di ogni città. Nulla… solo silenzio.  Ed è strano e incomprensibile per noi, difficile da spiegare, ma c’è. Togliamo il disturbo, perchè ci sembra di essere completamente fuori luogo li tra gli aquilani silenziosi. Sulla via per l’albergo non ci diciamo nulla, forse tutti abbiamo pensato che fosse un silenzio rispettoso.

La mattina incontriamo Ezio Bianchi e, devo ammetterlo, sono rimasto piacevolmente stupito scoprendo che non è giovane come me lo aspettavo. Ci accompagna in P.zza del Duomo, noi ci mettiamo immediatamente al lavoro. Fabio inizia subito ad installare il router e le antenne al Bar Florida mentre Mauro ed io ci dedichiamo ai computers. Per quanto uno si prepari e cerchi di prevenire ogni cosa, nascono sempre piccoli imprevisti, a noi è capitato di dover gestire le prese di corrente che non c’erano, ma ce la siamo cavata egregiamente. Conosciamo Giuseppe Silvi, che ci racconta la sua teoria su BitWatt. Ci spiega che oggi il rapporto è di 1 bit per 1000 watt e che lui sta tentando di invertirlo e per farlo coinvolge i giovani e li sprona affinché possano raggiungere quello che lui definisce il rapporto ottimale 1000 bit per 1 watt.

Torna a farsi sentire quella strana sensazione della notte prima, è quasi soffocante.

Ci rendiamo conto che il silenzio della fiaccolata non era commemorativo, il silenzio di questa città è eterno. Non ci sono rumori di fondo, non si sente il vociare classico di una piazza. Si sentono i passi sordi delle persone, ma non le parole, quelle non ci sono, non escono. E’ un silenzio spettrale, nascosto ogni tanto dai sorrisi che prendono forma sui volti delle persone.

Da mercoledì gli aquilani hanno un nuovo modo di comunicare con il mondo, questo piccolo contributo dei Green Geek potrà forse aiutarli a ritrovare la strada verso quella normalità che manca ormai da troppo.

marzo 31st, 2011

Fa’ La Cosa Giusta: dall’ospite Elesole

by elesole

Eh permesso?  Lascio la borsa all’ingresso e pulisco bene i piedi prima di entrare in una casa non mia ma come ospite, perché prima di ogni cosa, come mi diceva la mia nonna, quando si va a casa di altri bisogna essere discreti e soprattutto portare rispetto.

Appunto rispetto… è una parola che a “Fa’ la cosa giusta” vuole dire tante, tantissime cose, è una parola di quelle importanti, grondanti saggezza e serietà, ma che per fortuna quando si tratta di Flcg porta con sé un caleidoscopio di colori, profumi, sapori, che ci permettono di parlare di cose serie con una giusta leggerezza.

Quando entri in fiera devi essere consapevole di entrare in una piccola bolla spazio-temporale fatta di tanti piccoli gesti, forse banali e scontati e che non costano nulla se non, appunto, rispetto. Una fontanella con l’acqua in distribuzione gratuita, fredda, calda, addirittura con le bollicine è una cosa piccola, insignificante per una città, eppure permetterebbe di risparmiare un sacco in termini di smaltimento della plastica e quindi in termini di inquinamento, specie laddove la raccolta differenziata non è una piacevole abitudine . Io ho cominciato qualche anno fa ad assaporare la soddisfazione di avere la mia brocca dell’acqua “very rubinetto”  sul tavolo a cena e ripensandoci, mentre mi abbeveravo sabato a uno dei punti di distribuzione dell’acqua in fiera, una delle prime volte in cui ho preso in considerazione l’opzione della brocca è stato mentre mi versavo  da bere dalle bottiglie con la scritta san Rubinetto di cui mi servivo in fiera durante le pause ristoro. Parlo del tema acqua non a caso, invitando chi non lo avesse ancora fatto a firmare per la Campagna Referendaria “L’acqua bene comune” , c’erano anche loro in Fiera e spero abbiano ancora raccolto tante e tante firme.

Da sempre Flcg è anche occasione riflettere e approfondire, la vastità della proposta non permette di seguire tutto, per cui quando decidi di sfogliare il programma culturale mi impongo sempre di fare scelte oculate, poi però ti imbatti in una riunione di mamme blogger scatenate che sedute su puf di gomma riciclata dissertano e si infervorano parlando di quanto le aziende, talvolta a proposito talvolta no, le scelgono come testimonial dei loro prodotti, o come preziose consigliere per migliorare l’offerta. Io non sono mamma ma rimango incuriosita dalla passione con cui discutono, argomentano… altro che far bere al consumatore qualsiasi cosa…

Sui profumi e sapori del padiglione “Parla come mangi”, preferisco lasciare parlare le immagini senza bisogno di molto altro, anche perché a distanza di qualche giorno il frigorifero di casa si sta di nuovo e inesorabilmente svuotando, lasciandoci solo i ricordi e un buon sapore in bocca. Sia messo agli atti che nella scelta abbiamo voluto omaggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia: formaggi e vino del Piemonte, marmellate e arance di Sicilia, mozzarelle filanti fatte sul momento.

Prima di accomiatarmi dalla cosa che mi ha ospitato, come è buona creanza in questi casi, ringrazio chi mi ha invitato ad essere ospite e mi ha accolto all’ingresso, facendo da ottimo padrone di casa, grazie Marco.

E ora, con il permesso di vossia, mi accomiato.

marzo 30th, 2011

Ricostruiamo L’Aquila: noi partiamo!

by Marco Gialdi

Abbiamo aderito con piacere al progetto “Uniamo l’Italia, ricostruiamo L’Aquila” di Mauro Lattuada e Green Geek Milano. Ci e’ piaciuta l’idea e ve la facciamo raccontare direttamente dalle parole di Mauro e del suo Note su Facebook che ripostiamo qui:

Uniamo l’Italia, ricostruiamo L’Aquila

Al Telefono Giuseppe Silvi mi dice che L’Aquila è senza il Sindaco, e che a causa di ciò non sono riusciti ad accedere al progetto 150. Ma le antenne le vogliono, e vogliono il Wi-Fi, così come vorrebbero vedere rinascere L’Aquila. Chiede ai Green Geek se ci si può inventare qualcosa, alla fine il nostro motto lo hanno letto su Wired, e si aspettano qualcosa ;-) .

Nello spirito dei Green Geek la risposta era ovvia, il Wi-Fi ve lo procuriamo noi, se possiamo liberare una piazza liberare piazza del Duomo è una sfida che non possiamo perderci. Una chiamata a Wired, che ovviamente è della partita e seguirà l’evento, una paio di mail e una notte di Geek che pensano. Vogliamo fermarci qui? No, perchè la Rete ha una sua ragione, e tra i Green Geek basta buttare un’idea, perchè dall’onda si passi allo Tzunami.

Cosa facciamo:

Il 6 di Aprile saremo all’Aquila, ad accendere le antenne ed i PC e a liberare una piazza importante, che ha bisogno di sapere che il resto d’Italia c’è. Da quel giorno, grazie all’ospitalità del Bar Florida (in Pza del Duomo) metteremo a disposizione due postazioni di lavoro (offerte da

Rigeneriamoci) per permettere a tutti i cittadini di navigare, usare skype, mail etc. Grazie a XTB, che sponsorizza l’evento, i Green Geek installeranno 2 antenne wi-fi e una rete ADSL (sempre all’interno del Bar Florida) per dare connettività wireless gratuita a tutta la piazza. Dal 6 si potrà accendere il proprio pc e navigare wi-fi nella piazza del presidio, il nostro primo mattone all’Aquila. Primo mattone, perchè tra di noi c’è chi le radici le ha in Abruzzo, e noi da quel 6.4 ci sentiamo un po’ Abruzzesi, e questa occasione non ce la perdiamo.Ma L’Aquila di cosa ha bisogno:

L’Aquila vuole che si parli dell’Aquila, e che si faccia qualcosa per ricostruire una nuova Aquila, secondo le logiche moderne, con standard nuovi e con maggiore sicurezza. E loro non si limitano a parlarne, hanno anche tanta voglia di fare, e ci hanno raccontato quello che vorrebbero. Quindi non ci limiteremo al wifi, ma vogliamo sederci ed ascoltare le loro idee e vedere i loro progetti, perchè le idee che hanno vanno ascoltate, il futuro è quello, così come lo racconta Giuseppe, che si batte per una città moderna e sicura e basata sulla condivisione della conoscenza.

Perchè in futuro avremo le piazze telematiche:

http://it.wikipedia.org/wiki/Piazza_telematica#Note

Potremo trovare, aprire ed usare le auto del carsharing con il cellulare:

http://www.zipcar.com/

e discuteremo di idee e di progetti in bar come questi:

http://www.gridcafe.org/

E cosa fanno i nostri Geek?

All’appello stanno rispondendo in tanti: da Bari i super tecnici delle fonti alternativestanno preparando Led da portare per illuminare piazza Duomo e informazioni sullaGeotermia per portare il 6 all’Aquila, per condividerle con chi si  sta dedicando a ridisegnare la città, altri stanno promuovendo l’iniziativa coinvolgendo amici di stampa e televisione, per riprotare l’Aquila (ed il suo spirito innovativo) di nuovo in prima serata, ricordando a tutti che finita l’emergenza inizia il momento di rimboccarsi le maniche e ricostruire, altri stannoproponendo idee o mettendosi a disposizione per la diretta video della giornata e per l’organizzazione del viaggio.

Tu cosa puoi fare?

Sostieni il progetto e contattaci a info@greengeek.it per proporre il tuo contirbuto, fatti trascinare dall’onda di questo piccolo tzunami.

E a Milano cosa facciamo per l’Aquila?

Proprio quella sera Elena terrà il suo pezzo sull’Abruzzo, Snapshot – istantanee dal sisma, in corrispondenza di questa ricorrenza che ci tocca tutti da vicino. Per chi vuole partecipare il link dell’evento.

http://www.pibinko.org/lofi/6-4-2011-teatro-snapshots-istantanee-dal-sisma-dabruzzo.html

Potrà anche essere l’occasione per proporre agli Aquilani di contribuire al piccolo sito che i Green Geek hanno fatto sul tema ai tempi del terremoto, cercando di stimolare la libera informazione e la diffusione di quanto di bello accade in Abruzzo

http://www.insiemeperlabruzzo.com/

I primi Grazie agli sponsor che già sono della partita, useremo questa pagina (tenendola aggiornata) per elencare tutti quelli che si uniranno all’avventura. Linkate, condividete e fate sapere a tutti quello che stiamo facendo, è il miglior modo per andare a caccia di idee e per trovare supporto dai privati. Uniamo l eteste, le tecnologie e le possibilità date dalla Rete, per supportare questa iniziativa e le iniziative che nasceranno.

Sponsor:

XTB www.xtb.it

Rigeneriamoci www.rigeneriamoci.com

Wired www.wired.it

Green Geek www.greengeek.it

Domostyle www.domostyle.it

Per partecipare all’evento:

http://www.facebook.com/event.php?eid=150746024989712

Ospiti & Geek presenti all’Aquila:

Mauro Lattuada, Domostyle & Green Geek

Leonardo Foderaro, Vertise & Green Geek

Paolino Madotto, Asso Wi-Fi & Green Geek

Marco Gialdi, AD Rigeneriamoci & Green Geek

Fabio De Donato, AD Elenet & Green Geek

Martina Pennisi, Wired & Green Geek

Probabile presenza di

Riccardo Luna – Direttore di Wired Italia

marzo 29th, 2011

Fa’ La Cosa Giusta 2011. Grazie!

by Marco Gialdi

Quando si chiude una fiera di settore spesso si e’ felici perche’ e’ finita, non ci sono stati molti clienti, non si e’ visto nulla di nuovo e chissa’ se gli interessati diventeranno davvero clienti. Fa’ La Cosa Giusta non e’ mai stato cosi’ per noi, quattro anni di esperienze e conoscenze sempre interessanti, innovative e che si sono trasformate in amicizie, business e nuovi progetti. Quest’anno e’ stato un anno ancora piu’ speciale, non riuscivamo ad avere il tempo per parlare con tutti, siamo riusciti a far celebrare Earth Hour e abbiamo ancora la testa piena di nuove facce e nuove idee.

Vogliamo ringraziarvi tutti a uno a uno per essere venuti a trovarci, per aver chiaccherato con noi, per esservi interessati a quello che facciamo e per averci supportato. Un grazie speciale a chi ha risposto alla nostra iniziativa per essere “Ospiti” di Rigeneriamoci: Cristina, stefano, Giovanna, Gloria, Stefania,  Marcello Saponaro, Alessio Bau, Carlo Reggiani,  Stefania/Stered, LaRejna, Letizia Palmisano, Elesole, Alberto D’Ottavi, pm10, Nicolo’ Borghi, Luigi Gioni, Alessandra Guffanti, Emiliana e Paola delle GGD Bologna.

Se abbiamo dimenticato qualcuno perdonateci!

marzo 25th, 2011

Fa’ La Cosa Giusta 2011

by Marco Gialdi

Oggi a Milano inizia Fa’ La Cosa Giusta – Fiera nazionale del consumo e degli stili di vita sostenibili – e noi ci siamo, per il quarto anno consecutivo perche’ e’ un evento del quale condividiamo la mission e che ci fa incontrare moltissime persone che, come noi credono nella possibilita’ di uno stile di vita piu’ sostenibile e piu’ attento all’ambiente.

La nostra presenza e’ diversificata! Siamo in Sala Stampa e nell’Area Blogger con tutto il materiale informatico a disposizione di giornalisti e blogger. Abbiamo uno stand all’interno del percorso “Servizi sostenibili alle imprese” – PADIGLIONE 4, STAND SI12 – dove potete venire a trovarci e dove forniamo agli espositori un servizio di stampa express cosi’ da evitare lo spreco di volantini e carta, causato dalle stampe eccessive pre evento.

Abbiamo voglia di incontrare e conoscere nuove persone e nuove realta’ e per celebrare il nostro obiettivo di “condivisione” del 2011, siamo felici di fornire un biglietto d’ingresso a chi commentera’ questo post.

Vi aspettiamo nei commenti e a Fa’ La Cosa Giusta.

marzo 24th, 2011

Tutto nuovo per un 2011 di condivisione.

by Marco Gialdi

Siamo tornati, finalmente abbiamo finito con la ri-generazione di questo blog e abbiamo aperto la nostra pagina su Facebook. Tra poco avremo anche un nuovo Twitter, un nuovo YouTube e un nuovo Flickr. Tutto nuovo per ricominciare a condividere in rete le nostre idee, il nostro lavoro quotidiano e soprattutto la nostra filosofia di ri-generazione e maggiore attenzione per l’ambiente. Questo spazio sara’ lo spazio anche per chi porta avanti altri progetti dedicati alla sostenibilita’ e alla rigenerazione.

Non abbiamo smesso nel 2010 il nostro dialogo in rete ma non l’abbiamo fatto con costanza e ci dispiace. Il 2010 e’ stato un anno speciale, con nuove avventure e collaborazioni ad un ritmo frenetico. Siamo stati media partner delle GGD Bologna trasmettendo gli eventi in livestreaming; abbiamo partecipato a SMAU, Fa’ La Cosa Giusta, Linux Day, Festival delle Liberta’ Digitali; abbiamo creato il nostro primo corner presso Domostyle Milano e soprattutto non abbiamo mai smesso di pensare che si possa fare di piu’ per il nostro pianeta.

Grazie ai vecchi amici che sono rimasti e ai nuovi che abbiamo incontrato, vi aspettiamo qui e su Facebook  per condividere idee e progetti.

ottobre 21st, 2010

Smau 2010

by Marco Gialdi

Quest’anno abbiamo deciso di raddoppiare la nostra presenza a Smau Milano. Abbiamo confermato la presenza in Sala Stampa (25 notebook, 4 Tv 46”, 3 Tv 32” e  3 stampanti multifunzione con consumabili – cartucce inkjet e toner – ricondizionati) e siamo al Padiglione 4 Stand B37 per presentare la nuova partnership con Prestiamoci.

Prestiamoci è una community con l’obiettivo di mettere le persone nella condizione di dar vita a uno scambio di denaro per soddisfare esigenze diverse e contrapposte, facendo leva sul concetto “Utili a sé, utili agli altri” e promuovendo un modello finanziario sostenibile.

La  partnership con questa community ha l’obiettivo di offrire a tutti quelli che vogliono acquistare computer e stampanti, un nostro prodotto ricondizionato e garantito abbinato a un finanziamento costruito su misura con un tasso vantaggioso. Un modo per soddisfare un bisogno senza mettere a repentaglio la situazione economica e con un occhio di riguardo alla sostenibilità.

Venite a trovarci in Smau dal 20 al 22 Ottobre per farvi raccontare tutti i dettagli!

maggio 18th, 2010

Cooperativa Agricola Insieme – Bosnia Erzegovina

by Marco Gialdi

Vi ricordate? Ne avevamo parlato qui subito dopo Fa La Cosa Giusta. I ragazzi della Cooperativa Insieme hanno finalmente ricevuto i computer portatili che Arci Milano ha acquistato grazie al nostro contributo. Nella foto una fase della lavorazione dei frutti “Lamponi di Pace”. Qui invece le altre foto.

maggio 16th, 2010

Nuovo shopping

by Marco Gialdi

Già!!! Abbiamo aggiornato, sistemato e ridisegnato lo shop di Rigeneriamoci, se ti va dai sbirciatina e facci sapere cosa ne pensi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...