Posts tagged ‘Linux’

marzo 17th, 2009

Qimo 4 Kids

by Marco Gialdi

Una distribuzione Linux basata su Ubuntu dedicata ai più piccoli :-)

Pare che Ubuntu sia la Distribuzione Linux piu’ usata e riadattata, anche se io personalmente preferisco ed uso (ove possibile) Fedora (per i client) e CentOS (per i server), ma si sa che io arrivo da prima Slackware e poi RedHat, quindi forse non faccio testo…

Ad ogni modo, un’altra Distribuzione derivata da Ubuntu e’ Qimo 4 Kids, una Distribuzione pensata apposta per i Bambini sopra i tre anni.
Caratterizzata dalle applicazioni (educative, ovviamente), dalle grandi icone (che quindi piaceranno ai bambini) e dalla leggerezza di una variante di XFCE, e’ l’ideale per quei genitori che non tollerano l’utilizzo di Software Proprietario e che vorrebbero instillare le stesse idee anche ai bambini.

Guerre di religione a parte (che bene o male la frecciatina ogni tanto mi scappa), una distribuzione di questo genere vi permette non solo di riciclare un Computer per i vostri Bambini, ma anche di lasciare che lo utilizzino da soli, dal momento che le applicazioni che vi sono installate sono “sicure”.

Via DElyMyth

febbraio 26th, 2009

Quando si dice piccolo… Il Micro PC

by Marco Gialdi

Leggo su pctuner, che marvel ha realizzato un micro pc con processore embedded ARM da 1.2Ghz e 512Mb di ram, che garantisce prestazioni incredibili. Si chiama SheevaPlug, si inserisce direttamente in una presa di corrente, ed il gioco è fatto.

Questo scatolino, che a prima vista sembra più un deodorante per ambienti :-) supporta la maggior parte delle distribuzioni linux (Kernel 2.6) c’è dunque da aspettarsi la nascita di molte applicazioni dedicate, grazie alla comunity di sviluppatori linux.

febbraio 16th, 2009

Linux per cubani

by Marco Gialdi

Portare entro cinque anni oltre il 50% degli utenti cubani verso i sistemi open source e liberarsi dalla “dipendenza” dai prodotti di Microsoft. Sono questi i principali motivi che hanno spinto il Governo cubano – che ultimamente è in vena di “prudenti” aperture verso il mondo tecnologico – a puntare tutto su una distro Linux creata dagli studenti e dai professori dell’Università di Scienze di L’Avana, una distro da adottare sia per la pubblica amministrazione che per i privati cittadini: Nova Linux.
Il nuovo sistema dovrebbe essere basato sulla celeberrima Gentoo ed è stato pensato per funzionare decentemente anche su hardware piuttosto datati (da Pentium 2 in su, insomma). Per quanto concerne l’interfaccia grafica (che di originale ha ben poco), lasciamo parlare un succoso video dimostrativo:

Nova Baire, el Linux cubano

Via: Geekissimo

gennaio 18th, 2009

Linux for Kagaene

by Marco Gialdi

Vi segnalo, con preghiera di diffonderlo attraverso i social network e i blog, questa importante iniziativa ad opera di un’associazione no-profit. Oses, si pone come obbiettivo la riduzione del divario digitale nei paesi in via di sviluppo, con l’utilizzo di sistemi open source.

In questi giorni ha avviato un nuovo progetto, il quinto da qundo è nata, per la realizzazione di un’aula di informatica nella scuola St. Jonh nella regione del Meru in Kenia, con l’ausilio di computer usati.

Per la realizzazione del progetto servono poco più di 500,00€ chiunque può contribuire con una semplice donazione attraverso paypal. Per maggiori informazioni info@oses.it

Se sei un blogger aiutaci a divulgare la notizia, pubblicando la notizia nel tuo blog inserendo i seguenti tag “Linux for Kagaene” e “Oses”.

dicembre 16th, 2008

WINE a 64 bit

by Marco Gialdi

Il noto emulatore, che permette di far girare molti software Windows in ambiente Linux ha raggiunto un nuovo obbiettivo. Grazie agli sforzi dello sviluppatore Maarten Lankhorst è stato possibile eseguire il primo software a 64 bit. :-)

Sono ormai passati quasi sei mesi da quando Wine (il non-emulatore che consente di eseguire molti programmi per Windows sotto Linux, ha raggiunto la versione 1.0 dopo 15 anni di sviluppo.

Oggi si può festeggiare un altro piccolo ma importante traguardo: l’esecuzione nativa di un programma a 64 bit.

Certo, magari non tutti troveranno entusiasmante sapere che lo sviluppatore Maarten Lankhorst è riuscito a eseguire il più classico dei software, ossia “Hello, World!” (o “Ciao, mondo!”, ma quello che conta è che il passo è stato compiuto.

continua…

dicembre 14th, 2008

Software libero e computer rigenerati

by Marco Gialdi

Avevo in animo di scrivere questo post da un pò, finalmente trovo il tempo di farlo :-)

Molto spesso mi capita di spiegare a chi mi chiede informazioni sui computer rigenerati, che sui sistemi operativi open source girano molti software (liberi) al pari di quelli che abitualmente utilizzano su piattaforma windows.

Il software libero viene rilasciato con una licenza GNU GPL (General Pubblic Lecense) scritta da Richard Stallman e Eben Moglen per garantire legalmente a tutti gli utenti le quattro libertà fondamentali che sono :

  • Libertà di eseguire il programma per qualsiasi scopo (libertà 0)
  • Libertà di studiare il programma e modificarlo (libertà 1)
  • Libertà di copiare il programma in modo da aiutare il prossimo (libertà 2)
  • Libertà di migliorare il programma e di distribuirne pubblicamente i miglioramenti, in modo tale che tutta la comunità ne tragga beneficio (libertà 3)

permettere quindi a chiunque di utilizzarlo, studiarlo, modificarlo e quindi redistribuirlo a beneficio della collettività.

Veniamo ora ai software più comuni:

OpenOffice è una suite di programmi che permette di scrivere documenti, elaborare fogli di calcolo, gestire database, creare presentazioni, disegnare, sviluppare equazioni matematiche.


Thunderbird per gestire la posta elettronica al pari del più famoso Outlook di Microsoft.


FireFox browser internet personalizzabile attraverso numerosi plug-in gratuiti e scaricabili qui. Rimane il più sicuro ed il più versatile tra i browser disponibili.

Vlc come Windows Media Player permette di ripodurre file audio e video, è in grado di leggere i più diffusi formati multimediali.

GIMP (GNU Image Manipulation Program) Come Adobe PhotoShop consente di modificare immagini e di fare fotoritocco.

Quelli elencati sono solo alcuni dei software disponibili, i più diffusi, i più usati.

Questo post in fondo vuole solo evidenziare che utilizzare LINUX come sitema operativo non significa rinunciare a questo o quel programma, ma semplicemente modificare un pochino le abitudini d’uso. Si perchè se le funzionalità sono simili, l’interfaccia grafica per quanto gli sviluppatori tentino di renderla il più possibile vicina ai software proprietari, resta comunque un minimo ostacolo da superare.

Inoltre la quasi totalità di questi software vengono distribuiti anche per piattaforma windows, qui trovate un elenco dettagliato suddiviso per categoria.

Un computer rigenerato dunque,  sul quale viene installato un sistema operativo libero (LINUX UBUNTU), può essere tranquillamente impiegato per la produttività in ufficio, in azienda, nello studio o a casa.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...